You are here: Home // Arte e Cultura // Aversa, Diritto alla Vita, conferenza e mostra personale artista Anna Maria Zoppi al Moscati

Aversa, Diritto alla Vita, conferenza e mostra personale artista Anna Maria Zoppi al Moscati

Aversa (Caserta) – Ogni uomo, ogni donna, ogni bambino, ha diritto alla cura, alla salute, insomma alla vita, imprescindibilmente dalla religione, dal sesso, età o razza. Un diritto sancito alla nascita. Al di là di convenienze economico-politiche, al di là di simpatie o antipatie, al di là di ogni dubbio o credo. All’ospedale Moscati di Aversa, il 14 marzo prossimo, ci sarà la seconda edizione della personale dell’artista Anna Maria Zoppi dove si celebra appunto il diritto alla vita.

Diritto alla vita 2

L’evento è stato fortemente voluto dalla dirigente Angela Maffeo, la quale, in qualità di padrona di casa, accoglierà le varie personalità civili ed ecclesiastiche presenti. L’evento sarà moderato dalla giornalista Laura Ferrante.

Il diritto alla vita si esercita in tutti gli ambiti non solo quello ospedaliero ed è sancito dall’art. 32 della Costituzione. All’interno della famiglia, nella vita sociale, nei gruppi, nelle religioni, nelle scuole, sul posto di lavoro, è doveroso esercitare il diritto alla salute, il diritto a vivere secondo una propria condizione fisica e psicologica che faccia sentire bene e prospero chiunque vi sia coinvolto. All’interno di un ospedale, il diritto alla vita si esercita con il diritto alla cura ed il dovere di prestazione di tutti gli operatori presenti, alla salute e ad un trattamento etico. Per questo, e non solo, è stata organizzata una mostra che ispira appunto, ad un diritto imprescindibile al di sopra di ogni cosa. La Vita.

Il diritto di viverre è insito anche in un bambino che vuole nascere e non gli si da l’occasione, come afferma l’artista Anna Maria Zoppi: Il “Diritto alla vita” è il mio grido contro tutte le violenze di genere … Ogni opera contiene un pezzetto della mia storia o un mio pensiero di mamma e di donna insieme contro quella che io ritengo una delle violenze più brutte in assoluto: quella di negare la vita al proprio bambino. Abortire è legale. Ma cosa c’è di legale quando si commette un crimine?

Tags: , , , ,

Leave a Reply

Copyright © 2010 Comunico Caserta. All rights reserved.
Designed by Diego De Nardo e Angelo Evangelista