You are here: Home // Politica // Pignataro M., Piano rilancio Sts, Maturo (UGL Chimici): “si a rilancio dell’azienda, ma anche dignità e rispetto per i lavoratori”

Pignataro M., Piano rilancio Sts, Maturo (UGL Chimici): “si a rilancio dell’azienda, ma anche dignità e rispetto per i lavoratori”

Pignataro M. (Caserta) – Nei mesi scorsi, l’amministratore di Fca Mike Manley, ha parlato di piani d’investimento del gruppo ed ha detto che questo dovrà essere rivisto alla luce dell’introduzione dell’ecotassa sulle auto di cilindrata medio-alta e diesel in Italia.

Manley ha ribadito che il piano di investimenti da 5 miliardi previsto per l’Italia dal 2019 al 2021 con la piena occupazione degli stabilimenti era stato pensato prima delle nuove misure, ora “il contesto è cambiato ed il piano dovrà essere rivisto”.

IMG-20190125-WA0043

IMG-20190125-WA0046
All’interno degli stabilimenti dell’Alto casertano, nel comune di Pignataro, c’è dunque preoccupazione per le sorti dei 230 lavoratori della Sts Acoustic.

A margine della riunione congiunta tra la Triplice e la UGL Chimici e la Sts, gruppo Fca, azienda tedesca impiantata a Pignataro (Caserta), tenutasi nella sede della Confindustria di Caserta, è stata chiara la volontà della società di ricorrere a contromisure che salvino l’azienda. Misure che comprendono sacrifici per gli addetti ai lavori e l’adozione di strumenti dai quali ne deriva il controllo degli stessi che già sono sottoposti a stress e tensioni. I lavoratori vivono una quotidiana sofferenza durante il proprio turno lavorativo, non si può e non si deve chiedere ulteriori sacrifici che ledono il diritto e la dignità del singolo. Non c’è rilancio senza dignità.

“Sicuramente è stato un incontro costruttivo e pieno di grandi contenuti ma le uniche idee che la Ugl riconosce – ha detto il segretario UGL Chimici Antonio Maturo – sono quelle che si mettono in pratica. Per le cose da fare nell’immediato futuro ci sono già diversi ragionamenti aperti e che aspettano risposte ma soprattutto fatti, come un tema molto sentito dai lavoratori: quello di rendere l’ambiente di lavoro soddisfacente, innovativo e competitivo.

Ormai intavoliamo discussioni per un sostegno ulteriore da parte dell’azienda – ha continuato Maturo – per far partire tutto nel migliore dei modi ma non si può parlare di vero rilancio se si chiedono sacrifici maggiori ai lavoratori.

Credo che la priorità sia quella di restituire dignità agli impiegati che da anni vivono una situazione di incertezza indescrivibile. Infatti se qualcosa non si muoverà subito la UGL chimici non chiederà più tavoli per ricevere solo false promesse ma sposterà le problematiche che affliggono le eccellenze verso le istituzioni competenti. Sono sicuro e certo che onestà e fermezza pagheranno sempre nel tempo” ha chiosato il sindacalista.

Tags: , , , , , , ,

Leave a Reply

Copyright © 2010 Comunico Caserta. All rights reserved.
Designed by Diego De Nardo e Angelo Evangelista