You are here: Home // Cronaca // San Nicola La Strada, Incendio Lo Uttaro, trascorsi 10 giorni e non si hanno notizie dei dati del sopralluogo e della qualità dell’aria

San Nicola La Strada, Incendio Lo Uttaro, trascorsi 10 giorni e non si hanno notizie dei dati del sopralluogo e della qualità dell’aria

San Nicola La Strada (Caserta) – Verso le 17.30 di lunedì 11 agosto 2017 è divampato un incendio di vaste proporzioni che ha coinvolto diversi siti; prima nei pressi dell’uscita Saint Gobain della Variante Anas, più precisamente nei pressi dell’ex Foro Boario, poi è divampato sul ciglio della via Appia, la strada interna che collega Maddaloni a San Nicola la Strada, poi si è spostato verso la zona Uttaro. Non ci sono stati fabbricati interessati dalle fiamme ma solo sterpaglie e tantissimi rifiuti di ogni genere che hanno sviluppato anche diossina.

incendio lo uttaro

Da quest’ora in poi c’è stato un susseguirsi incessante e continuo interessamento da parte dei cittadini sannicolesi che, sui numerosi siti on-line presenti sul web, chiedevano con insistenza un deciso intervento da parte dell’Amministrazione comunale, Arpac e ASL. Per ore non ci sono stati interventi di alcun genere, né da parte dei vertici comunali né da parte dei tecnici comunali, sebbene questi ultimi per intervenire avrebbero dovuto essere autorizzati dal Sindaco.

Successivamente, è intervenuto il Sindaco con un post pubblicato alle ore 8.56 di mercoledì 16 agosto 2017 che recitava, testualmente: “Venerdì pomeriggio – 11 Agosto 2017 le fiamme hanno coinvolto la nostra zona e lunedì mattina – 14 Agosto 2017 (dopo aver sollecitato il Comune di Caserta ad intervenire con atti concreti), così come concordato, il Vice Sindaco Antonio Megaro ha formalmente e prontamente richiesto ad Arpac ed Asl la trasmissione delle relazioni di sopralluogo, oltre ai dati relativi, in particolare, alla qualità dell’aria.

Per il 18 settembre 2017, in ogni caso, era stata già convocata dalla Regione Campania una conferenza dei servizi proprio in riferimento all’area dell’ex Mattatoio Comunale di Caserta e sarà quella la sede dove formalizzeremo le nostre sollecitazioni e le nostre richieste (anche tenuto conto delle risultanze che entro quella data riteniamo di ricevere).

Inoltre, proprio in questi giorni, la Consigliera Comunale delegata alle Politiche Europee Alessia Tiscione mi ha segnalato una nuova Delibera di Giunta Regionale (n. 510 del 01/08/2017) in cui si ribadisce che tra i 10 interventi di messa in sicurezza/bonifica, nell’ambito del Piano Regionale delle Bonifiche, con risorse a valere sul Fondo per lo Sviluppo e la Coesione 2014 – 2020, rientra anche l’Area Vasta Lo Uttaro (messa in sicurezza della falda) e viene demandato ad Invitalia la cosiddetta ricognizione tecnico amministrativa funzionale alla definizione concreta degli interventi previsti. Seguiremo da vicino tutti i passaggi, in difesa del nostro territorio e della salute di tutti noi!”.

Purtroppo, e nessuno ci accusi di scrivere articoli “contro” questa Amministrazione, a tutt’oggi il Comune sannicolese non è riuscito ad avere alcun aggiornamento per il rogo in località lo Uttaro. E non possiamo aspettare il prossimo 18 settembre 2017 per “….formalizzare le nostre sollecitazioni e le nostre richieste (anche tenuto conto delle risultanze che entro quella data riteniamo di ricevere)….”. Voglio sottolineare il comportamento del Sindaco di Marcianise Antonello Velardi, anch’egli del PD, che dopo il rogo tossico del 4 agosto 2017 causato dall’incendio di un deposito abusivo di camion con fumi che hanno raggiunto anche il territorio di San Nicola la Strada, ha ottenuto i dati del sopralluogo e della qualità dell’aria nel giro di soli due giorni dall’incendio.

I dati, e non potevano essere diversamente, rilevarono presenza di benzene che superavano di 38 volte i limiti di legge. A San Nicola la Strada sono trascorsi 10 giorni dal rogo tossico in area vasta lo Uttaro (11/08) dove come un grande inceneritore a cielo aperto sono andati in fumo rifiuti di ogni genere sversati illegalmente, tra cui intere lastre di amianto, materiali da risulta e pneumatici eppure i dati ASL/ARPAC non sono ancora arrivati, nonostante il sollecito del comune di San Nicola la Strada. Cosa sta facendo il Sindaco di Caserta Carlo Marino? Il comune di Caserta in toto, cosa sta facendo? Arpac, Asl??? continuano a ignorare le istanze dei cittadini approfittando del periodo estivo.

Nunzio De Pinto

Tags: , , , ,

Leave a Reply

Copyright © 2010 Comunico Caserta. All rights reserved.
Designed by Diego De Nardo e Angelo Evangelista