You are here: Home // Attualità // San Nicola La Strada, AUA alla R&R Andolfi per nuovo impianto di messa in riserva e recupero di rifiuti tessili in Viale Carlo III^

San Nicola La Strada, AUA alla R&R Andolfi per nuovo impianto di messa in riserva e recupero di rifiuti tessili in Viale Carlo III^

San Nicola La Strada (Caserta) – Al fine di incrementare la propria attività lavorativa, l’Azienda R&R Andolfi si è prefissata di trasferire la Sede operativa da Santa Maria a Vico (regolarmente Autorizzata con Determina Provincia di caserta nr. 134/W del 25/07/2013) a San Nicola la Strada. Per tale motivo, in data 1° Luglio 2016, la ditta R&R ANDOLFI snc, di cui è Rappresentante Legale il Sig. Raffaele Andolfi, nato a Cercola, ha presentato al SUAP del Comune di San Nicola la Strada istanza di Autorizzazione Unica Ambientale (A.U.A.) per un nuovo impianto da destinare all’attività di messa in riserva e recupero di rifiuti tessili non pericolosi. La R & R Andolfi s.n.c., infatti, è una Società in Nome Collettivo che gestisce il Ciclo Integrato dei Rifiuti Solidi, costituiti da indumenti, accessori di abbigliamento ed altri manufatti tessili, mediante le fasi di Messa In Riserva + Selezione (R13) e Recupero (R3).
abiti usati
L’ Impianto della R & R Andolfi s.n.c. risulta già esistente e le modifiche previste sono di carattere prettamente gestionale, in quanto finalizzate ad un incremento quantitativo dei Rifiuti da Recuperare. Il progetto risulta pienamente compatibile con quanto previsto dai Piani Territoriali e dai Vincoli Normativi, precedentemente elencati. Va sottolineato che le Normative Vigenti, in materia di Gestione dei Rifiuti, ai diversi livelli (comunitarie, nazionali e regionali) affermano che la Gestione dei Rifiuti deve avvenire in modo da tutelare la salute umana e l’ambiente contro gli eventuali effetti nocivi che ne potrebbero derivare. Le stesse normative prevedono che nella gestione del rifiuto debba essere privilegiato l’avvio a recupero delle frazioni riciclabili e, per quanto non recuperabile, il corretto trattamento/smaltimento delle diverse tipologie di rifiuto. L’impianto della R & R Andolfi consente di raggiungere pienamente gli obiettivi previsti dalla Normativa, in quanto garantisce l’ avvio a recupero di maggiori quantitativi di rifiuti tessili, presenti sul territorio.

Si evidenzia che la vocazione principale dell’impianto è quella di consentire, grazie alla raccolta e stoccaggio soprattutto di abiti usati, il successivo trattamento e recupero degli stessi ricavando MPS; attività questa ritenuta fondamentale nella filiera dell’attività tessile. In particolare si rendono realizzabili i seguenti obiettivi : 1) recupero di materia e minimizzazione della frazione da inviare a smaltimento; 2) gestione dei rifiuti nel rispetto della normativa vigente; 3) minimizzare l’ impatto di gestione del rifiuto “indumento” sul sociale ed economico, grazie alla riammissione sul mercato; 4) contrastare l’abbandono e lo smaltimento incontrollato di rifiuti, grazie alla raccolta dell’ usato. La R & R Andolfi è ubicata nel Comune di San Nicola la Strada con ingresso dalla Via Carlo III^ n. 217 (già S.S. 87 Km 22 + 500) è raggiungibile dall’Asse Autostradale A3 con uscita al Casello di Caserta Sud. L’immobile della R & R Andolfi s.n.c. ricade all’ interno di un’area più vasta che il P.R.G. individua come ZONA D3 (Attività Terziarie Esistenti e di Completamento). L’impianto della R & R Andolfi s.n.c. dispone delle seguenti Certificazione sotto il profilo edilizio: Licenza Edilizia nr. 302/1974; Licenza Edilizia nr. 34/1991; Permesso a Costruire nr. 27/2014; Certificato Agibilità redatto ai sensi del DPR 380/2001 e della Legge 98/2013; decreto di classificazione di Industria Insalubre di II^ Classe.

Il Capannone che ospita la ditta presenta una struttura portante in cemento armato pre-compresso, costituta da pilastri, travi, solai tipo Poker e pannelli parete in orizzontale e la superficie coperta è pari a di circa 1.600 mq.. Lo svolgimento dell’Attività prevede l’ impiego nr. 17 Unità Lavorative, ivi compreso il Legale Rappresentante della Ditta, con orario lavorativo dalle ore 8.00 alle ore 17.00. L’Attività della Ditta comporta impatti ambientali quasi nulli o comunque molto limitati e compatibili con la destinazione d’uso e l’ assetto del territorio in cui è inserita. Il recupero di abbigliamento e prodotti tessili è un processo molto semplice che non necessita di particolari fabbisogni energetici e di per sé non produce rifiuti; al contrario, da questa Attività si recuperano materiali da destinarsi al reimpiego con evidente risparmio di nuove risorse.

Considerato che l’Attività non richiede modifiche strutturali né l’impiego di particolari attrezzature, l’impatto ambientale da essa introdotto risulta nullo, ovvero totalmente inalterante della situazione ambientale esistente. Concluso tutto l’iter burocratico-amministrativo, il Responsabile dell’Area 3 Tecnica, architetto Giulio Biondi, con la determinazione nr. 160 del 31 marzo 2017 ha rilasciato l’AUA (Autorizzazione Unica Ambientale) per la realizzazione di un impianto di messa in riserva e recupero di rifiuti non pericolosi (tessili).

La quantità di rifiuti non pericolosi trattati nell’impianto per ogni singola tipologia non deve superare la quantità di 1.500 tonnellate annue. La predetta Autorizzazione Unica Ambientale, ai sensi dell’art.3 comma 6 del DPR 59/2013, ha la durata di 15 anni a decorrere dalla data di rilascio da parte del SUAP. Eventuale domanda di rinnovo dovrà essere presentata almeno sei mesi prima della data di scadenza.

Nunzio De Pinto

Tags: , , , , ,

Leave a Reply

Copyright © 2010 Comunico Caserta. All rights reserved.
Designed by Diego De Nardo e Angelo Evangelista