You are here: Home // Cronaca // San Cipriano d’Aversa, tragedia in via Modena, tre morti

San Cipriano d’Aversa, tragedia in via Modena, tre morti

San Cipriano d’Aversa (Caserta) – Una tragedia scoppiata pochi minuti fa, ancora in corso di approfondimenti da parte della polizia della questura di Caserta.
auto polizia
Tre persone sono morte, presumibilmente ammazzate, in via Modena nei pressi della Cappella dell’Incoronata. Due, un uomo e una donna, probabilmente marito e moglie rinvenuti all’interno dell’abitazione d un altro cadavere era in strada.

Pare che la tragedia sia scaturita a seguito di una lite familiare conclusasi in tragedia, anche questo ancora da confermare come il terzo cadavere che sembra essere il fratello dell’uomo.
In questo momento c’è ancora tantissima gente che è scesa in strada dopo la tragedia e sono sotto shock.

Aggiornamenti

Il bilancio è di tre morti, una famiglia sterminata nella tragedia verificatasi nel pomeriggio di ieri a San Cipriano d’Aversa (Caserta). Quello che ieri, nelle prime notizie, sembrava l’ennesimo crimine passionale, si è invece rivelato uno squallido omicidio suicidio per ragioni di eredità. Infatti i tre protagonista della vicenda di sangue erano due fratelli ed una nipote.
Ad imbracciare il fucile per ammazzare è stato il più anziano dei fratelli, Mario Campoluongo, di san Cipriano, nato il 28 marzo 1941 che ha ucciso la nipote, Ersilia, residente a Fermo in via Montone 9, nata il 25 maggio 1967 ed il fratello Antonio, nato il 23 ottobre 1939.
Per i carabinieri della locale stazione intervenuti sul posto, sono tante le piste da seguire anche se quella più probabile sembra essere relativa all’eredità. Infatti i due fratelli vivevano nell’abitazione in via Modena, che apparteneva ad entrambi. Probabilmente il problema era apparso nel momento in cui uno di essi avrebbe voluto vendere la proprietà. Nel mezzo vi è finita la figlia di Antonio venuta a far visita al genitore ed è stata uccisa nel conflitto. Dopo aver sparato ai congiunti, Mario si è portato in strada dove ha rivolto l’arma contro di sè e si è sparato. Antonio aveva perso un figlio poco tempo fa e lui stesso era malato. Una storia di sangue che ha sconvolto la città di San Cipriano d’Aversa.

Tags: , , , , ,

Leave a Reply

Copyright © 2010 Comunico Caserta. All rights reserved.
Designed by Diego De Nardo e Angelo Evangelista