You are here: Home // Cronaca // Caserta, appalti e camorra all’ospedale, Cantone: “non escludo che lo possa commissariare”

Caserta, appalti e camorra all’ospedale, Cantone: “non escludo che lo possa commissariare”

Caserta – E’ stato un vero e proprio blitz, la visita di Raffaele Cantone, quella avvenuto nella giornata di ieri all’ospedale Sant’Anna e San Sebastiano di Caserta ritenuto ormai a ragione, un vero e proprio covo del clan.

raffaele cantone
L’ex pm, ora a capo dell’Anticorruzione del governo Renzi, si è recato, a seguito delle vicende che hanno stravolto la sanità casertana e conclusesi con 24 arresti, presso il nosocomio prima e la prefettura dopo.
L’ospedale di Caserta è stato negli ultimi anni, un luogo free per gli appalti della camorra che controllavano i servizi, quali la mensa, la lavanderia e le società di manutenzione che operavano all’interno dell’edificio. Appalti pilotati a dovere con la cessione agli amici del clan targato Zagaria.
Cantone si chiede inoltre, come fosse possibile che nei controlli effettuati da quanti lo hanno preceduto, non fosse mai emerso un così esteso malaffare nel più importante ospedale di Terra di Lavoro e non esclude che esso possa essere commissariato.

Intanto, è stato sospeso dall’incarico Magliulo, consigliere di FI, arrestato nel blitz di due giorni all’ospedale di Caserta.

Tags: , , , , ,

Leave a Reply

Copyright © 2010 Comunico Caserta. All rights reserved.
Designed by Diego De Nardo e Angelo Evangelista