You are here: Home // Comunicati // Rocca d’Evandro, sindacalista in mobilità alla Johnson&Controls, insorge la Ugl

Rocca d’Evandro, sindacalista in mobilità alla Johnson&Controls, insorge la Ugl

Rocca D’Evandro (Caserta) – Mobilità a chi fa attività sindacale, un altro modo per mettere fuori lavoratori scomodi che difendono il proprio diritto al lavoro senza essere sfruttati.

Marrocco è un sindacalista attivo che si è visto mettere da parte, con la scusa degli ammortizzatori sociali. La Ugl scende i campo a fianco del lavoratore.

Il comunicato

Il Segretario Provinciale della Ugl Chimici Livio Marrocco non è più un lavoratore in forza allo stabilimento della Johnson&Controls di Rocca D’Evandro in provincia di Caserta; l’industria farmaceutica ha infatti provveduto a collocarlo in mobilità seguendo procedure che lo stesso sindacalista non ha esitato a definire illegittime.

“Quanto successo con la mobilità Johnson&Controls” ha chiosato Marrocco “è la conferma che in alcune aziende, si utilizza lo strumento degli ammortizzatori sociali solo ed esclusivamente per porre in essere attività anti-sindacali, indicando la porta ai potenziali scomodi ‘contestatori’ che, invece, altro non sono che umili lavoratori troppo spesso sfruttati e intimiditi e che di qui a qualche giorno verseranno assieme alle loro famiglie in gravissime difficoltà economiche”.

Il Coordinatore del settore Industria della Ugl Caserta Ferdinando Palumbo ed il Segretario Provinciale Sergio D’Angelo hanno immediatamente assicurato a Livio Marrocco la propria solidarietà impegnandosi affinché vengano verificate eventuali mancanze nella procedura posta in essere dalla multinazionale.

“Rivolgiamo un appello ai soggetti istituzionali affinché ci sia un intervento immediato atto a difendere la legalità” ha dichiarato D’Angelo “Riteniamo opportuno favorire il rientro immediato al lavoro di tutti i lavoratori a nostro avviso ingiustamente posti in mobilità non volontaria”.

Tags: , , ,

Leave a Reply

Copyright © 2010 Comunico Caserta. All rights reserved.
Designed by Diego De Nardo e Angelo Evangelista